Un intero villaggio dei bambini a FieraCavalli

Un intero villaggio dei bambini a FieraCavalli

Animazioni e giochi per bambini, battesimi della sella, spettacoli con i pony e cavalli meccanici per avvicinare alla disciplina del volteggio. Sono moltissime le iniziative “formato famiglia” lanciate in occasione della 121ª edizione di Fieracavalli, in programma a Verona dal 7 al 10 novembre. Ai più piccoli è stato dedicato il Villaggio del bambino, nel padiglione 1, uno spazio ludico-interattivo dove ogni anno oltre 20mila giovanissimi si ritrovano per divertirsi imparando a conoscere il mondo equestre: dalla scoperta degli impieghi del cavallo nella storia alle attrezzature dei cavalieri, fino alla pet-therapy, in un percorso ludico-didattico fatto di spettacoli e tante sorprese.

UN CAVALLO PER AMICO. Nei primi due giorni della manifestazione gli alunni delle scuole primarie di Verona e provincia hanno avuto l’opportunità di partecipare a giochi, mostre, laboratori, spettacoli e persino di cimentarsi nel battesimo della sella, per una prima esperienza in groppa ad un cavallo. Un’iniziativa promossa da Fieracavalli in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica istruzione del Comune di Verona, l’Ufficio scolastico VII di Verona, Banco BPM e Cattolica Assicurazioni.

IN SELLA AL PONY. Nell’area centrale del padiglione 1 i piccoli visitatori hanno potuto provare l’emozione di montare a cavallo, cimentandosi in prove di abilità motoria e nella cura e pulizia dell’amico pony: un progetto di equimotricità a cura di Fise, la Federazione italiana sport equestri. Per i più temerari è stato previsto anche il battesimo della sella, grazie agli esperti di Fitetrec-Ante.

MAGIE DI VOLTEGGIO. Anna Cavallaro, campionessa di volteggio plurimedagliata a livello mondiale, che si è esibita  nel ring centrale del padiglione 1 in un elegante spettacolo assieme ai ragazzi e agli altri campioni in erba della squadra Ased La Fenice. Assieme a lei, Harley, il cavallo che l’ha accompagnata nelle più importanti vittorie, e lo storico allenatore Nelson Vidoni. La Cavallaro e Ased La Fenice sono stati presenti anche al loro stand per incontrare bambini e giornalisti. Qui è stato possibile sperimentare anche il cavallo meccanico Nae, il simulathorse che tutti possono cavalcare per un emozionante training dal vivo e per un avvicinamento alla disciplina del volteggio.

ASINI&CAVALLI. L’associazione sportiva Asd Horse valley ha proposto sempre nel ring del padiglione 1 l’incontro “Asini&cavalli a confronto” per sfatare qualche falso mito sulla figura a volte bistrattata dell’asino e per scoprire da vicino come il cavallo comunica le sue e interagisce con le persone. Nello stand l’ASD Horse Valley ha offerto uno spaccato delle attività che si svolgono nel “maneggio sociale” di Corte Molon, sede dell’associazione a Verona. Sono infatti presenti l’ospedale Santa Giuliana, che attraverso una mostra fotografica illustra la riabilitazione equestre per l’aiuto agli adolescenti e ai giovani con problematiche psicologiche, e il carcere di Montorio, con i suoi progetti per il reinserimento sociale dei detenuti. L’Asd Scuderia Calcatonega di Este (Padova) ha organizzato un laboratorio sugli asini per tutti i bambini che vogliono familiarizzare in modo coinvolgente con questi animali.

PET THERAPY. Focus sugli interventi assistiti con gli animali sotto l’egida del ministero della Salute. Attraverso dimostrazioni interattive e laboratori sensoriali sarà possibile imparare a conoscere i segnali e il linguaggio dei cavalli. L’iniziativa è a cura del dipartimento di Medicina animale produzioni e salute dell’Università di Padova, dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie e dell’Ulss 9 scaligera con l’Associazione Giovanni Vincenzi. Inoltre, a cura del Ministero della Salute con l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, si è svolto un convegno sulle razze asinine e sul loro utilizzo negli istituti di assistenza anziani.

Clicca qui per saperne di più

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *