La cacca va in mostra al Bioparco di Roma: storia naturale dell’innominabile

La cacca va in mostra al Bioparco di Roma: storia naturale dell’innominabile

La Fondazione Bioparco di Roma inaugurerà il 16 marzo una nuova mostra dal titolo “La cacca: storia naturale dell’innominabile”, ovvero “ciò che tutti fanno ma di cui pochi parlano!” Lo slogan volutamente provocatorio vuole far riflettere non solo sull’evento fisiologico naturale in sé, ma anche affrontare aspetti ecologici e naturalistici. Come sarebbe la vita sulla terra oggi, senza questo fertilizzante naturale? Di fatti, filo conduttore della mostra sarà proprio “la cacca è vita”, perché “senza la cacca degli animali non ci sarebbe terra fertile e quindi non ci sarebbero gli alberi, l’ossigeno, il cibo”. La mostra ideata per i più piccoli, i veri fruitori del Bioparco, farà sicuramente riflettere e interessare anche un pubblico più ampio. Per infrangere un tabù, la mostra prende spunto dall’omonimo libro della zoologa inglese Nicola Davies. cha aveva ben compreso che se si riesce a far ridere i bambini si cattura la loro attenzione, e quindi anche i contenuti scientifici vengono recepiti. Sono previste dieci sezioni, in doppia lingua. Si partirà con un percorso “minato” dove porre la massima attenzione a non schiacciare qualcuna delle “opere” in bella mostra, nascoste tra ciuffi d’erba. Molti i modelli realistici, tra cui due di dinosauri: un tuffo nella preistoria anche per conoscere le cacche fossili. E per “vedere” l’intero processo fisiologico a partire dal cibo, ingestione, digestione, fino all’evacuazione, si potrà seguire la macchina didattica, la cacca machine. Quali sono gli utilizzi della cacca, in natura, tra gli animali e per noi umani?  Gli ippopotami ci nuotano dentro, gli scarabei stercorari se la mangiano, le balenottere azzurre la fanno rosa…! La cacca, infatti, bisogna ricordare che è fonte di cibo, mezzo di comunicazione, di identificazione, è ottimo combustibile, è materiale per la costruzione, fertilizzante, nascondiglio…e tanto altro ancora. Per scoprirlo non resta che visitare la mostra, che rimarrà aperta fino al 30 giugno 2017. Per ulteriori informazioni: www.bioparco.it

Se siete interessati al Libro: di Nicola Davies “La cacca. Storia naturale dell’Innominabile (Editoriale Scienza)

Attraverso le illustrazioni di Neal Layton il libro descrive la funzione della deiezione nelle diverse specie animali, dai pipistrelli alle scimmie, arrivando ad accennare ai coproliti, cioè ai resti fossili degli escrementi di antichi animali.

 

 

 

 

 

 

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *