Con Librimmaginari letture e illustrazioni tutti da vivere

Con Librimmaginari letture e illustrazioni tutti da vivere

Debutta domenica 5 marzoLibrimmaginari, il Segno Inquieto“, la rassegna culturale di  Arci Viterbo giunta alla sesta edizione frutto della collaborazione tra diversi Circoli Arci, il Consorzio Biblioteche della Provincia di Viterbo, Maninalto Teatro e Biblioteca comunale di Soriano nel Cimino. Il progetto  è cofinanziato dal programma Io Leggo della Regione Lazio e ha il patrocinio del Comune di Viterbo.

Si tratta di un progetto di promozione della lettura e del libro illustrato di qualità nato nel 2010 a cura di Marco Trulli e Marcella Brancaforte. Il programma si diversifica tra iniziative dedicata all’infanzia, laboratori e iniziative per la promozione alla lettura in ambiti periferici. Si parte dalla letteratura e sulle relazioni che il bosco ha con il selvatico. A livello letterario il bosco è il luogo dello smarrimento e dell’ignoto, universo rovesciato, metafora dell’assenza di regole assimilabile allo stato ferino, luogo in cui si sviluppa una natura selvatica.

“Librimmaginari – spiegano gli organizzatori – è un network sociale di realtà e persone che operano sul territorio viterbese nell’ambito dell’educazione, dell’integrazione e della mediazione sociale con l’obiettivo di creare percorsi didattici e formativi attraverso l’uso delle tecniche di illustrazione, grafica, teatro di figura e delle arti visive. Fino a Settembre 2017 verranno proposti laboratori, incontri e mostre su illustrazione, grafica e fumetto. Si terranno mostre personali e collettive di numerosi illustratori della scena nazionale e internazionale”.

In particolare Librimmaginari propone un ciclo di appuntamenti per l’infanzia e l’adolescenza chiamato Storie di Domenica, con letture sceniche e laboratori per bambini. Inoltre saranno progetti laboratoriali condotti dagli autori invitati da realizzare nella Casa Circondariale di Viterbo, e nell’ambito dei programmi d’accoglienza per rifugiati oltre che a letture animate presso il reparto pediatria dell’Ospedale di Belcolle. A rete con diversi istituti comprensivi di Viterbo e con alcuni plessi scolastici della provincia si attiveranno dei percorsi laboratoriali con il coinvolgimento di autori ed illustratori del territorio e non.

Sono previsti, inoltre,  una serie di focus tematici ognuno su un diverso target di pubblico, con l’obiettivo di raggiungere un più ampio pubblico possibile. La collaborazione attiva degli istituti scolastici consentirà al progetto il radicamento sul territorio oltre che un coinvolgimento attivo degli utenti.

Partner di quest’anno le prestigiose case Editrici di libri per ragazzi Topipittori di Milano e Orecchio Acerbo di Roma e AI Milano (Associazione Autori di Immagini ) Aiap Lazio e il Premio Illustraction.

Librimmaginari è stato inserito nel volume Lazio creativo 2015 come una delle realtà d’eccellenza sulla promozione della lettura nel Lazio ed è stata inserita nel catalogo delle Buone pratiche della Regione Lazio.

Questi gli appuntamenti che abbiamo selezionato rivolti ai bambini:

5 marzo 2017, ore 16.30
Biancovolta, via delle Piagge, 23 – Viterbo

Storie di Domenica: Girotondo Compagnia Maninalto

con Augusto Terenzi, Luisa Piazza
Scenografia e costumi: Antonella Abbatiello
Spettacolo di pupazzi bunraku e sagome animate
Un bambino deve aspettare l’indomani per aprire il suo regalo di compleanno ricevuto dal nonno e si interroga su quando cominci il “Domani”…

 

20 marzo 2017, ore 9.30
Biblioteca comunale di Soriano nel Cimino, via Roma, 12 – Soriano nel Cimino

Vagabonde. Guida pratica per piccoli Bot di Marianna Merisi (Ed. Topipittori, 2017)

Letture e laboratorio con Marcella Brancaforte e Saskia Menting
Uno guardo dal microcosmo al macrocosmo, un libro guida, nato camminando e scoprendo la foresta per le strade di città.

 

26 marzo 2017, ore 16.30
Biancovolta, via delle Piagge, 23 – Viterbo

Storie di Domenica: DormeCompagnia La Capra ballerina

Di e con Laura Bartolomei. Marionette e scene di James Davis. Spettacolo di marionette da polso
È un’investigazione sul sogno e su quel particolare stato d’animo di quando non sappiamo se siamo svegli o stiamo sognando. Una bambina va a dormire col suo gatto ed inizia il suo viaggio nei sogni e negli incubi, nella bellezza e la paura…

 

27 marzo 2017, ore 9.30
Biblioteca comunale di Soriano nel Cimino, via Roma, 12 – Soriano nel Cimino

Si cunta e s’aricunta: dal bosco dei Cantastorie all’albo illustrato

Lettura e laboratorio per la scuola primaria
Con Marcella Brancaforte, Elisa Maurizi e Augusto Terenzi
Un laboratorio che parte da una lettura dei testi di due storie tradizionali della tradizione orale siciliana (“La Bella dalla Stella d’Oro” e “L’ Aquila che suona” pubblicate da ed. Arianna e riscritte da Carlo Carzan ed Emanuele Buttitta). Le trame verranno poi animate dagli operatori insieme ai partecipanti combinando e integrando tecniche espressive tra illustrazione, teatro d’ombra e “cunto” .

 

31 marzo 2017, ore 17.30
La bottega delle meraviglie, via del Bottino – Proceno

Si cunta e s’aricunta: dal bosco dei Cantastorie all’albo illustrato

Letture e laboratorio dalle fiabe della tradizione orale siciliana
Le fiabe illustrate di Pitré (ed. Arianna)
Con Marcella Brancaforte, Elisa Maurizi e Augusto Terenzi

 

31 marzo, 3, 7, 10 aprile 2017, ore 16.30-17.30
Ludoteca Arci Solidarietà Viterbo onlus. Scuola Luigi Concetti, via Vetulonia, 44 – Viterbo

Corso di scrittura a mano

A cura di Daniele Capo. Riservato ai bambini dai 6 agli 11 anni (max 15 bambini)
Il laboratorio vuole sviluppare le abilità e la pratica della scrittura dei bambini usando come il modello didattico di “Scrittura Corsiva” (scritturacorsiva.it) incentrato su forme derivate dalla corsiva italica. Il metodo è basato su un avvicinamento che mescola il disegno e la scrittura propriamente detta, la corsiva italica consente di semplificare le forme e avvicinarsi gradualmente alla scrittura legata e continua.

 

9 aprile 2017, ore 16.30
Biancovolta, via delle Piagge, 23 – Viterbo

Storie di Domenica: Il bosco protegge Rosaspina e altre storie

Compagnia Le Strologhe. Di e con Carla Taglietti. Spettacolo di narrazione e teatro d’ombre
“Ti sei mai sentita/o come un cervo? Nel fitto di quei rami hai paura ma se poi respiri e apri gli occhi… quel bosco si rivela la tua cura.”

 

20 aprile 2017, ore 11.00
Scuola Ellera

Poemario di campo

(di Alonso Palacios, illustrazioni di Leticia Ruifernández, traduzione di Francesca Lazzarato, ed. Orecchio Acerbo),
A cura dello Scaffale Volante
Dieci insetti, dieci alberi, dieci uccelli, dieci fiori e frutti. Del tutto particolari e preziosi, un piccolo bestiario e un piccolo erbario – in italiano e in spagnolo – riuniti insieme. Illuminati dai colori degli acquerelli e dalla musicalità della poesia. E in prosa, per chi affascinato ne voglia sapere di più, quaranta note scientifiche, una per ogni singolo animale, una per ogni singola pianta.

 

30 aprile 2017, ore 16.30
Biancovolta, via delle Piagge, 23 – Viterbo

Storie di Domenica: Nonso e NonsaCompagnia Unterwasser

Con Valeria Bianchi e Angela Malvasi. Spettacolo con Pupazzi di carta
Nonso e Nonsa sono due pupazzi da tavolo, due personaggi teneri e buffi alle prese con problemi e conflitti semplici o insormontabili, che vivono in un mondo di oggetti antichi e cercano di capire come funziona l’esistenza, l’amore, la vita di coppia…

 

6 maggio 2017, ore 16.30
Museo delle tradizioni popolari, largo Maria De Mattias, 7 – Canepina

Si cunta e s’aricunta: dal bosco dei Cantastorie all’albo illustrato

Letture e laboratorio dalle fiabe della tradizione orale siciliana. Le fiabe illustrate di Pitré (ed. Arianna)
Con Marcella Brancaforte, Elisa Maurizi e Augusto Terenzi
Un laboratorio che parte da una lettura dei testi di due storie tradizionali della tradizione orale siciliana (“La Bella dalla Stella d’ Oro” e “L’ Aquila che suona” pubblicate da ed. Arianna e riscritte da Carlo Carzan ed Emanuele Buttitta). Le trame verranno poi animate dagli operatori insieme ai partecipanti combinando e integrando tecniche espressive tra illustrazione, teatro d’ombra e “cunto”.

 

19 maggio 2017, ore 10.00
Scuola Luigi Fantappié, via Vetulonia, 44 – Viterbo

Inaugurazione murales di Camilla Falsini

Conclusione del laboratorio con i bambini della scuola.

 

19 maggio 2017, ore 15.00
Scuola Edmondo De Amicis, via Emilio Bianchi, 9 – Viterbo

Inaugurazione murales di Giovanna Ranaldi

Conclusione del laboratorio con i bambini della scuola.

 

19 maggio 2017, ore 18.00
Biancovolta, via delle Piagge, 23 – Viterbo

Boschi disegnati

Inaugurazione mostra collettiva di illustrazione
Camilla Falsini, Resli Tale, Giovanna Ranaldi
Foto di Riccardo Muzzi
Il tema del segno si definisce all’interno di una mostra collettiva incentrata sulla creazione di un mondo fantastico, rappresentato dagli artisti in una sorta di bestiario, un archivio che parte dai codici miniati medievali ed arriva al Manuale di zoologia fantastica di Borges, coniugando il fascino per il mondo ferino e le storie mitiche ad esso connesse. Il bestiario fantastico è, insieme, un excursus letterario e un archivio di animali immaginari, rappresentato da otto artisti invitati da Librimmaginari.

 

Per tutta la durata del festival lo Stregatto si occuperà di lettura nel Reparto Pediatria dell’Ospedale Belcolle di Viterbo

Selezione libri a cura di Librimmaginari, lo Scaffale Volante.

Per tutta la durata del Festival sarà a disposizione dei fruitori del festival, degli operatori, dei genitori e degli insegnanti, uno scaffale itinerante con una selezione di libri sul tema del Bosco, luogo principe dell’immaginario, del selvatico.

Per ulteriori informazioni: www.arciviterbo.it/librimmaginari

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *