Il corpo mediato: violenza contro le donne sui social media

Il corpo mediato: violenza contro le donne sui social media

L’Associazione Culturale Donna Olimpia in collaborazione con Fondazione Carivit ha presentato stamane la I° Edizione del BANDO COLASANTI-LOPEZ riservato alle classi terze delle scuole secondarie di primo grado e a tutte le classi delle scuole secondarie di secondo grado di Viterbo.

Nell’ambito del progetto “Un pesce in una biglia” – ideato e curato dall’associazione stessa per coinvolgere giovani, famiglie, docenti nel creare una cultura fondata sul rispetto della donna – è nato il Concorso incentrato sul ruolo dei social media e dei social network nell’informazione.

Come viene raccontato e presentato il corpo femminile, con le nuove tecnologie? In rete siamo liberi di agire o invece siamo limitati?? I social media, il linguaggio e le immagini utilizzate sui social media come influiscono sulla riflessione e sulla percezione del tema della violenza contro le donne? Intento del concorso è coinvolgere i giovani in un progetto attivo di creazione e realizzazione di strumenti che possano rendererli più consapevoli del problema della violenza sulle donne e sensibilizzarli al rispetto, unica arma per contrastare il “femminicidio”. Portavoce del progetto è la stilista Anna Fendi.

All’incontro si è anche parlato delle dinamiche che portano alla violenza, dei diritti della persona e dell’educazione all’uso consapevole dei media, per educare alla fiducia e corresponsabilità nelle relazioni, sia nella vita quotidiana che in rete.

In che modo oggi è possibile condurre una campagna di sensibilizzazione fondata sul rispetto della donna? Quali sono i mezzi più idonei per diffondere un messaggio di lotta alla violenza di genere?

Gli studenti attraverso diverse tipologie di elaborati che partono dalla scrittura (articoli di giornale, racconti e poesie), passando per l’arte (disegni, pitture, sculture), fotografia, fino ai video o filmati originali saranno chiamati a creare una loro campagna di sensibilizzazione, a fornire i mezzi per contrastare la violenza sulle donne.

Tutte queste opere saranno valutate da una giuria appositamente costituita che decreterà i vincitori del concorso.

I premi, donati dalla Fondazione Carivit, saranno assegnati a ciascuna categoria e consistono in:  1° premio HP Inc NOTEBOOK; 2°premio Samsung TABLET;  3° premio Asus TABLET.

Ciascun autore o gruppo autoriale potrà partecipare al concorso presentando una sola opera. I materiali dovranno essere inviati in formato PDF non modificabile all’indirizzo e-mail donna_olimpia@virgilio.it oppure recapitati presso la Segreteria organizzativa del concorso, in via della Sorgente n. 5  a Viterbo, contattando Lanfranco Tenti, al 392.6088900.

Ogni opera candidata dovrà riportare i riferimenti e contatti dello studente e dell’Istituto di appartenenza, accompagnata da una dichiarazione in cui l’autore autorizza l’utilizzazione gratuita delle opere per le attività dell’Associazione Culturale Donna Olimpia onlus sul tema del femminicidio.

Per maggiori dettagli leggere il BANDO2017

Termine ultimo per la presentazione lavori è il 31 marzo 2017 alle ore 12.00.

Per maggiori informazioni: Associazione Culturale Donna Olimpia – Via Alcide De Gasperi 19 a Viterbo Info: donna_olimpia@virgilio.it

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *