La giornata della Gentilezza. Cos’è e come festeggiarla attraverso due giochi con i nostri figli

La giornata della Gentilezza. Cos’è e come festeggiarla attraverso due giochi con i nostri figli

Il 13 novembre si festeggia in tutto il mondo LA GIORNATA DELLA GENTILEZZA.

Fu lanciata a Tokyo attraverso una conferenza nel 1997 e introdotta in italia nel 2000 grazie all’impegno di Giorgio Aiassa curatore del movimento della a gentilezza. ( guarda qui il loro sito )

Secondo l’idea dei promotori, la gentilezza deve essere vista«come senso civico, vale a dire rispetto per le regole, e solidarietà nei confronti di chi ha più bisogno»… ma anche come “calma e pazienza”, virtù sempre più rare.

 

Una giornata dedicata a quelle che gli scout chiamano B.A. (buone azioni) . Cos’è la gentilezza? chiediamolo ai nostri bambini. Cose piccole semplici.

ESSERE GENTILI è  ,disponibilità, amicizia, pazienza, ascolto, parole dolci, sorrisi, piccoli gesti come tenere la porta aperta a qualcuno.

E’ lasciar andare le piccole scaramuccie, vivere le emozioni positive, trasformare ogni incontro in una nuova amicizia.

E’ un’attitudine. E’ un seme una’attegiamento che tutti abbiamo e serbiamo dentro di noi quasi in modo geloso.   Essere gentili, da sempre ci ripaga con abbondanza. ogni gesto genstile ha la capacità di attivarne altrettanti.

Siamo bisognosi di gentilezza, spessa la diamo scontata. La insegniamo ai nostri figli, ma poi a volte ce ne dimentichiamo.

Noi di Tuscia Kids abbracciamo la proposta che abbiamo trovato qui e anche noi proponiamo per la giornata della gentilezza (e non solo )  i Giochi della Gentilezza.

I giochi della gentilezza nascono da l’intuizione di Luca Nardi  presidente dell’Associazione Culturale Cor et Amor. Luca nardi   è un esperto in attività ludica e sportiva con approccio etico è Laureato in scienze motorie ed è  l’Ideatore ed allenatore dei Giochi della Gentilezza 

Si rivolgono ai ragazzi dai 2 ai 14 anni e ovviamente agli adulti che li circondano.

In occasione del 13 novembre  proponiamo due  giochi  : uno poer ragazzi 11-14 anni e uno per bambini 6-10 .

Per i grandi : Caccia alle Parole Gentili (i ragazzi, divisi in squadre, vengono consegnati i dizionari. L’insegnante, dato un tempo massimo per la ricerca ed indicata le lettera iniziale, chiede a ciascuna squadra di trovare il maggior numero di parole gentili, riassumendo su un foglio il loro significato. Vince la squadra che raggiunge il risultato più elevato (un punto per ogni parola trovata).

Per i più piccoli : Io regalo un cuoricino a te tu dici una parolina gentile a me . ( dopo avere disegnato e ritagliato tanti cuoricini ed averli distribuiti a tutti i giocatori, si dona un cuoricino a chiunque si incontra, a patto che ci risponda con una parolina gentile di sua conoscenza.)

 

Detto questo vi esortiamo: SIATE GENTILI! insegniamo e promuoviamo gesti gentili verso gli altri. La nostra società ne ha bisogno.

 

-Per approfondimenti

http://www.giocopediadellagentilezza.it/

http://www.coretamor.education/

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *